Il remarketing è un particolare soluzione che permette di aumentare i tassi di conversione. Questo “stratagemma” permette di indirizzare annunci pubblicitari solo ad utenti in base alle loro specifiche attività su internet. Il retargeting (altro nome per definire il remarketing) permette di mantenere visibile la tua offerta a tutti gli utenti che hanno visitato il tuo sito web, ma non hanno compiuto nessuna azione.
È importante utilizzare i codici di remarketing perché statisticamente solo il 2% degli utenti che visitano un sito convertono alla prima visita sul sito (convertire significa compiere un azione ad esempio acquisto, iscrizione alla newsletter, scaricare un contenuto o altro). Con il remarketing è possibile andare a “riprendere” quel 98% di persone che lasciano il sito senza aver compiuto alcuna azione.
Il processo alla base è molto semplice ed è il seguente:

  1. un utente entra nel sito e visita le pagine che gli interessano
  2. il suo comportamento all’interno del sito viene memorizzato
  3. l’utente lascia il sito senza nessuna conversione
  4. l’utente visita altri siti e gli apparirà la tua inserzione

 

remarketing nielsen communication
Come si mantiene la traccia dell’utente e come funziona il remarketing?

Attraverso i cookie, ossia un semplice codice che segue l’utente durante la permanenza nel sito. Per fare questo è necessario che tu inserisca un stringa di codice all’interno del tuo sito web. Non avrà nessuna influenza sulle performance del sito ne verrà percepito dai visitatori.
Per ciascun utente che entra nel tuo sito questo codice rilascia al browser un cookie anonimo che registra l’utente. Il cookie garantisce al fornitore di remarketing di indirizzare il tuo annuncio a tutti coloro che precedentemente hanno vistato il tuo sito.
Dopo qualche tempo, nel momento in cui gli utenti, registrati tramite cookie, navigano in rete vedranno il tuo annuncio.

Sta proprio qui l’elemento chiave del remarketing:

  • possibilità di mostrare l’annuncio pubblicitario a coloro che sono interessati ai beni che offri
  • offrire una seconda chance a coloro che hanno abbandonato il sito senza aver compiuto un’azione
  • indirizzare la tua comunicazione verso tutti coloro che sono già a conoscenza della tua azienda e dei tuoi prodotti

Questo strumento risulta essere altamente utile perché genera un tasso di conversione molto più elevato rispetto ad altre forme di comunicazione sponsorizzata. Il motivo risiede nel fatto che si va a “colpire” tutti quegli utenti che già conosco l’azienda e sono interessati ai tuoi prodotti.


Come sfruttare i dati registrati dai cookie?

Dopo aver impostato i vari codici all’interno del sito e aver acquisito un certo numero di visite è giunto il momento di sfruttare i dati. Come? Con le campagne di remarketing attraverso Google Adwords, con Facebook oppure con Pinterest.
L’unica cosa che devi fare per installare i relativi snipet di codici è accedere alle relative sezioni e seguire le istruzioni fornite. Se non hai dimestichezza con il codice HTML del sito rivolgiti al tuo web master, sicuramente saprà aiutarti nella corretta installazione.

Per capire come installare il codice di remarketing di Google Adwords leggi qui
Per capire come installare il codice di remarketing di Facebook leggi qui
Per capire come installare il codice di remarketing di Pinterest leggi qui

 

Il remarketing deve essere parte di una strategia di comunicazione digitale più ampia, non può e non deve essere utilizzato isolatamente. È un utilissimo strumento per aumentare le conversioni, ma non può agire in solitaria, deve essere accompagnato precedentemente da una strategia di marketing che porti traffico al sito, come ad esempio social media marketing, SEO e AdWords.
Il processo ideale prevede di portare traffico nel sito attraverso specifiche campagne di digital marketing, successivamente riuscire a sfruttare al massimo questo traffico, con il remarketing per spingere l’utente alla conversione.

Tieni presente che ogni prodotto ha intervalli temporali per il retargeting diversi. Ad esempio il retargeting per chi vuole acquistare un vestito deve essere immediato, per chi intende acquistare un bene di lusso deve avvenire più in là nel tempo. Allo stesso modo più riuscirai a segmentare il tuo pubblico, soprattutto se offri diverse tipologie di prodotto, maggiori saranno le probabilità di conversione.  È consigliato, nel caso di pubblici diversi, creare per ciascun target uno specifico messaggio. In questo modo mostrerai a ciascun pubblico quello che realmente gli interessa.
Per finire ricorda che gli annunci più efficaci sono quelli che promuovono chiaramente un prodotto o un’offerta facendo emergere un chiaro invito all’azione.