Din păcate acest articol este disponibil doar în Italiană. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Da sempre le aziende hanno tentato di coinvolgere i consumatori o potenziali tali in un processo di collaborazione, cioè si sono impegnate nella co-creazione di un prodotto che riuscisse a essere realmente interessante o una prestazione che soddisfacesse i loro bisogni e le loro esigenze.

Quasi sicuramente ti sarà capitato di acquistare un qualcosa e poi dire: “se ci fosse stato di un altro colore sarebbe stato meglio…”, “cambierei questa o quest’altra caratteristica…”, oppure prima di un acquisto “ se fosse così lo comprerei…”, “non c’è un altro modello?!”

Fino a qualche anno fa queste aspirazioni sarebbero rimaste come vani desideri, ma oggi i brand cercano di avvicinarsi sempre più ai clienti, in maniera meno invasiva possibile e cercando modi per renderli più soddisfatti, partecipi e collaboratori.

 

Ma cosa significa tutto questo?

Secondo una definizione accademica “co-creare” significa attuare una strategia di mercato che enfatizza la generazione e la realizzazione di valore aziendale condiviso con il cliente. Significa ricercare metodi in grado di capire i bisogni, le aspirazioni e i desideri dei consumatori, avviando un dialogo in maniera indiretta o diretta tra azienda e tutto ciò che è esterno. Al cliente viene permesso di interagire con l’azienda attraverso una molteplicità di canali, oggigiorno in maniera digitale, in modo da garantire un contatto continuo tra azienda e cliente e tutto ciò che sta al di fuori di essa. Più si intensificano le forme di comunicazione tra azienda e consumatore finale, più si protrae il contatto con  quest’ultimo ed egli acquisisce un ruolo attivo e centrale e conseguentemente partecipa alla trasformazione: da consumatore a consum-attore e collaboratore.

 

Alla base della co-creazione sta il principio secondo cui tutti coloro che hanno una relazione con l’azienda possono condividere contenuti e capacità per rinnovare e riorganizzare le risorse per creare valore attraverso nuove forme di metodologie, interazioni e dialoghi. Si scardinano in questo modo i ruoli di azienda/attiva, consumatore/passivo.

 

Nell’epoca dei social sarà compito di ciascuno cercare nuove idee per essere usate commercialmente dall’azienda, dovrai coinvolgere i consumatori, dialogare con loro alla pari e far aumentare il legame affettivo con il marchio per generare engagement con la tua impresa. I consumatori, grazie ai social potranno, con più libertà, interagire con l’azienda attraverso molteplici esperienze e modalità che permettano di far emergere la loro identità e la loro personalità.

 

Potrai costruire insieme al tuo pubblico nuovi prodotti o servizi sfruttando le community, i gruppi o i forum. In un ambiente informale avrai modo di capire le esigenze del tuo pubblico, valutare eventuali problemi legati ai prodotti, comprendere cosa cercano e identificare su quali elementi incentrare la comunicazione.

 

Se vuoi testare un prodotto chiedi consiglio agli utenti mediante test, contest, sondaggi, #hashtag o chiedi ai tuoi utenti di condividere, tramite foto, le loro passioni e gli interessi, poi sfrutta a tuo vantaggio tutto questo. Così facendo, gratificherai gli utenti rendendoli partecipi della creazione di un nuovo prodotto, saranno parte integrante del brand e dell’azienda. Li farai sentire importanti e creerai quel legame emozionale fondamentale per il successo o meno della tua offerta. Con un po’ di pazienza e un aiuto tramite advertising a pagamento potrai ottenere ottimi risultati in termini di engagement e di co-creazione dei contenuti grazie agli utenti.

 

Coinvolgere il cliente può essere una strategia commerciale che crea un valore aziendale condiviso con il cliente. Il mercato va però considerato come un luogo dove i vari soggetti coinvolti mettono in comune idee e insieme rinnovano risorse e competenze per costruire valore tramite nuove ed originali forme di interazione.

Co-creare tramite i social è un’attività relativamente recente che coinvolge gran parte delle aziende medio grandi. Aziende che scoprono da un lato quanto sia fondamentale avere un continuo dialogo con il consumatore finale, facendolo sentire importante e partecipe del processo produttivo, dall’altro quanto sia importante avere un costante bacino di informazioni riguardo opinioni, dubbi, questioni o problematiche sui prodotti offerti. Co- creare significa modificare, migliorare o creare un contenuto, un prodotto o un servizio tramite la collaborazione tra impresa ed utente sui social.