Riuscire a integrare i vari social network con una piattaforma di vendita on-line è assolutamente necessario se non addirittura obbligatorio. Il difficile sta nel definire in che modo e con quale strategia di social media marketing agire. Anche se il potenziale di una strategia di social media marketing è elevato e i frutti tangibili, molti sono ancora poco fiduciosi nell’utilizzo dei social come strumento per incrementare il business. L’opinione comune è che gli sforzi fatti nelle varie piattaforme non producono il risultato sperato.

In realtà non è così. Vediamo ora tre consigli per rendere più social la propria azienda al fine di incrementare gli acquisti.

 

Regola #1: PAZIENZA e COSTANZA.

Pazienza perché qualsiasi strategia in ambito social è sicuramente a lungo termine, ma alla fine produrrà i suoi frutti e darà grandi soddisfazioni. Costanza perché viene richiesto impegno, ore da dedicare e perseveranza anche se non si vedono risultati immediati. Non serve a nulla aprire un profilo aziendale su qualsiasi piattaforma social e poi trascurarlo per molto tempo. Non verrai riconosciuto come un soggetto autorevole in cui depositare la fiducia.

 

Regola #2: CREARE e COLTIVARE il BLOG aziendale.

Un blog ricco di contenuti rilevanti e aggiornato è un ottimo strumento per generare fiducia nei consumatori e, a lungo andare, vendite. Bisogna dare risposte a ciò che gli utenti vogliono, si deve affrontare temi inerenti il proprio business e soprattutto fornire soluzioni a specifici bisogni.

Ogni articolo scritto va condiviso nelle piattaforme social più frequentata dai propri clienti. Un blog curato e aggiornato è un mezzo eccellente per generare visite nel sito web e, nel lungo periodo, vendite.

Offrire contenuti utili e informare serve per creare fiducia e instaurare una relazione con gli utenti. Infatti si acquista solo da chi abbiamo fiducia o con chi si ha un determinato tipo di rapporto. Questo vale sia nel mondo reale ma soprattutto nel virtuale, dove la paura di rimanere truffati è sempre elevata.

 

Regola #3: INTEGRARE le piattaforme social tra di loro e con il sito web

Prima di intraprendere qualsiasi azione di social marketing è importante capire su quale canale interagisce il proprio principale cliente. Facebook è il canale migliore per chi vende ai consumatori finali, anche Instagram e Pinterest sono indicati per il segmento B2C (business to consumer). Non basta postare quotidianamente contenuti con i propri prodotti, bisogna interagire con l’utente, usare la creatività esperimentare post innovativi, inoltre è necessario utilizzare sempre un’immagini di alta qualità supportata da un testo.

LinkedIn si inserisce perfettamente nel segmento business to business (b2b), Twitter invece è indicato per qualsiasi segmento di mercato.

Identificata la piattaforma social più idonea bisogna lavorare con fantasia e creatività per rimandare gli utenti al sito, tenendo ben presente i siti di social networking non servono per vendere ma sono uno strumento di supporto alle vendite. Bisogna cercare dei modi innovativi e originali per avvicinarsi ai clienti, partendo da presupposto che le persone vanno sui social per scoprire cose nuove, per vedere foto, interagire con gli amici. Divertire è la parola chiave per avere un raggiungere l’obiettivo.

Riassumendo:

  •           I social possono aiutarti a incrementare le vendite e aumentare la notorietà del tuo brand,
  •           Ogni strategia di social media marketing deve partire da lontano, con pazienza e costanza, non si può pretendere di avere risultati immediati,
  •           Usare le varie piattaforme social, integrarle tra loro e con il sito web con l’obiettivo di guadagnarsi la fiducia degli utenti, (creare prima un identità del   brand, poi supportarla e infine lavorare per mantenere la fiducia guadagnata)
  •           Essere social nel vero senso della parola. Condividere, creare post, commentare, leggere, prendere spunto, lavorare con creatività…  bisogna, quindi,   utilizzare il profilo aziendale così come fareste con il vostro profilo personale.