La presenza online delle imprese al giorno d’oggi è fondamentale per il loro sviluppo. Infatti come afferma Philip Kotler, padre del marketing moderno, se non sei presente nel mondo digitale, non esisti. Aprire semplicemente dei canali sui principali social esistenti però non è sufficiente, bisogna gestirli correttamente secondo le loro peculiari caratteristiche, tenendo presente target e fini aziendali.

Scopri cosa ti serve per avviare e gestire un’attività online di successo, ti aiuteremo anche a stabilire una presenza digitale. Con il metodo Nielsen la comunicazione aziendale è gratis.

Definizione del tuo obiettivo aziendale off-line?
La prima cosa da fare quando si parla di comunicazione aziendale è la definizione di obiettivi e per definirli al meglio bisogna avere ben chiara la situazione attuale dell’impresa e la sua storia.

Per ottenere risultati tangibili è bene che questi obiettivi siano s.m.a.r.t  (acronimo inglese di specific, measurable, achieve, realistic, time bound) questa definizione è stata sviluppata da Peter Drucker nel 1954, come parte integrante della filosofia di gestione aziendale MBO (Management by Objectives) ed è sinonimo di una pianificazione intelligente della comunicazione:

Specifici, l’obiettivo deve essere definito chiaramente. “voglio avere più visite al mio sito” non è specifico, mentre “generare più visite per trasformarle in opportunità di vendita” sì.

Misurabili, quantificare ciò che si fa lungo il percorso permette di capire se la strada intrapresa è corretta o se va ripensata e come attraverso l’analisi dei propri errori. Solamente misurando capirai se stai raggiungendo davvero il tuo obiettivo.

Ottenibili, fare in modo che il nostro obiettivo sia alla nostra portata e non irraggiungibile. Ogni obiettivo può essere frazionato in piccoli traguardi.

Realistici, prendi atto dei tuoi limiti, le risorse (di ogni tipo non solo economiche) necessarie ti diranno se l’obiettivo è realistico o meno.

Limitati nel tempo, è importante pensare alle tempistiche di realizzazione e rispettarle, senza un limite di tempo rallenterai.

Facciamo un esempio come se l’obiettivo fosse: “Voglio aumentare di un 50% le visite sul mio sito per i prossimi tre mesi, al fine di potenziare le vendite durante la campagna di Natale”

S: Voglio ottenere più visite sul mio sito.

M: Concretamente, un 50% in più di visite sul sito.

A: è realistico.

R: ho bisogno di ottenere più visite sul sito per potenziare la mia campagna di vendita nel periodo natalizio.

T: In 3 mesi, da ottobre a dicembre.

Scegliere strumenti adatti per la realizzazione off-line?

Dopo aver definito cosa vogliamo ottenere dalla nostra campagna, essa va pianificata e costruita attraverso i corretti strumenti. Ogni strumento di comunicazione è diverso, con regole diverse e diretto a target diversi bisogna quindi creare coesione in ciò che si racconta attraverso tutta la comunicazione, non solo attraverso i social ma anche utilizzando il proprio sito istituzionale e il marketing offline. Inoltre è importante scegliere il corretto strumento di monitoraggio performance.

Incanalare ogni attività verso lo stesso obiettivo secondo la propria USP (Unique Selling Proposition) serve per comunicare la propria promessa di vendita che sarà poi sostenuta dalle ragioni per cui si dovrebbe acquistare, sono prove per dimostrare che il prodotto mantiene la promessa espressa nella pubblicità che esprimi. Ecco perché è importate unificare la tipologia di advertising secondo stessi principi e tecniche di corretto utilizzo.

Concludendo, la gestione e il monitoraggio delle proprie attività online insieme a degli specialisti può generare molti profitti e soddisfazioni e questo percorso ti permetterà di definire un piano di comunicazione dettagliato, le mansioni da svolgere quotidianamente, tenere traccia di quanto già fatto insieme a noi. Visita il nostro portfolio per vedere i prodotti che realizziamo, scopri il metodo Nielsen per capire come riusciamo a realizzarli a costo zero.

Image by StartupStockPhotos from Pixabay